Home » In Primo Piano » FEDERORAFI e FEDERPREZIOSI: INCONTRO A PALAZZO MADAMA SU COMPRO ORO E ANTIRICICLAGGIO

FEDERORAFI e FEDERPREZIOSI: INCONTRO A PALAZZO MADAMA SU COMPRO ORO E ANTIRICICLAGGIO

Roma, 27 Luglio 2017 – Nel corso della mattinata di ieri si è svolto in Senato un incontro tra le delegazioni di Confindustria Federorafi e di Federpreziosi-Confcommercio ed i senatori Gianluca Susta, Daniele Borioli e Donella Mattesini, teso ad affrontare le criticità che gli operatori della filiera del gioiello stanno incontrando in sede di prima applicazione dei D.lgs. 90 e 92 del 2017, relativi alle nuove norme antiriciclaggio ed alla regolamentazione dei c.d. “compro oro”, anch’essi con riferimento alle norme di prevenzione di reati riferiti al riciclaggio o al finanziamento del terrorismo. L’appuntamento si inserisce nel quadro delle attività di sensibilizzazione che Federorafi e Federpreziosi hanno avviato al fine di sensibilizzare le Istituzioni sulla problematica applicazione dei nuovi provvedimenti.
L’incontro è stato organizzato dalla senatrice Mattesini prima firmataria del primo progetto di legge di regolamentazione dei c.d. “compro oro”.
I rappresentanti delle imprese, pur plaudendo all’introduzione di una norma che finalmente offre una regolamentazione al settore dei “compro oro”, cresciuto fino ad oggi in regime di totale anarchia legislativa che peraltro ha consentito, a fianco della maggioranza di operatori onesti e rispettosi della legge, anche ai disonesti di poter prosperare, ha però lamentato alcune storture che, come spesso accade quando il processo parlamentare è posto in secondo piano, come nel caso dei citati decreti delegati, si rivelano solo in sede di applicazione.
La delegazione imprenditoriale ha illustrato ai senatori le difficoltà che gli operatori incontrano sul campo, ottenendo la loro piena disponibilità e collaborazione a venire incontro alle esigenze del settore per non ostacolare oltre modo l’operatività di un comparto che rappresenta un’eccellenza italiana ed una importante voce positiva della bilancia dei pagamenti, pur nel rispetto dell’esigenza pubblica di tutela della legalità.
In particolare i senatori presenti hanno confermato che nel brevissimo si renderanno parte attiva per concordare con il Governo tipologia e modalità di revisione e di “manutenzione” delle nuove normative.

leggi anche

ATTENZIONE AL NUOVO LIMITE CONTANTI PER OPERAZIONI CON STRANIERI

A far data dal 4 luglio 2017 è ridotto da 15.000 a 10.000 Euro il …

Powered by Rodolfo Bartucca