Home » Notizie » Fiere » FIERA DI VICENZA E AREZZO FIERE E CONGRESSI PROSSIMI ALLE NOZZE

FIERA DI VICENZA E AREZZO FIERE E CONGRESSI PROSSIMI ALLE NOZZE

foto di Roberto Caccuri/Contrasto
Da sinistra il Presidente di Arezzo Fiere e Congressi Andrea Boldi e il Presidente di Fiera di Vicenza Matteo Marzotto.

19 gennaio 2016 – Si rafforza l’alleanza tra Fiera di Vicenza S.p.A. e Arezzo Fiere e Congressi S.r.l per l’integrazione e lo sviluppo del sistema fieristico italiano nel settore orafo e gioielliero. I due player fieristici hanno siglato un nuovo accordo strategico, con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), per la valorizzazione di quello che è uno dei comparti più importanti del Made in Italy.

L’accordo punta a potenziare il settore aumentando le occasioni di business per gli operatori e favorendo l’internazionalizzazione delle aziende. Prevede la gestione coordinata del calendario fieristico del comparto per il biennio 2016-2017 e, come obiettivo finale, la creazione di un’unica piattaforma fieristica.

Lo hanno annunciato in conferenza stampa a Milano il presidente della società vicentina Matteo Marzotto e il presidente  di Arezzo Fiere e Congressi Andrea Boldi.

Dopo un primo cauto avvio dei contatti nel Gennaio 2014 e un’intesa sottoscritta a gennaio 2015, si è giunti a quello che il presidente Marzotto ha definito il passo cruciale del fidanzamento e si iniziano l’approfondimento e la verifica per il progetto “matrimonio”. Tra i prossimi step del percorso la valutazione della possibilità di costituire un nuovo soggetto societario, in cui centralizzare la gestione delle manifestazioni.

Dichiara Matteo MarzottoVicenza e Arezzo, nuovi ambasciatori di un più sinergico e moderno ‘fare fiera’, uniscono le proprie diverse esperienze, competenze e network di relazioni per essere ancor più al servizio delle imprese e di tutti gli operatori del comparto”…. una nuova visione con cui si intende “valorizzare, soprattutto in chiave d’internazionalizzazione e di competitività, un comparto d’eccellenza, quello appunto del gioiello italiano ‘Bello e Ben Fatto’. Ma anche proporre l’Italia come straordinaria vetrina per la migliore manifattura orafa e gioielleria mondiale. Un impegno che trova il supporto attivo e fondamentale del Governo, in particolare del Vice Ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda, a riprova della rilevanza strategica dell’operazione per il Paese, e che si pone quale tassello importante per contribuire al rafforzamento del fashion system italiano nel mondo».

Per il presidente Boldi «Avere armonizzato i calendari è il requisito indispensabile per evitare dispersioni nella promozione della filiera italiana dell’oro e del gioiello. Finalmente possiamo proporre alle aziende italiane opportunità commerciali ottimizzate per segmenti di mercato e canali distributivi. Questo è il primo passo chiave di una collaborazione ancora più ampia, che apre nuovi scenari di sinergie e azioni, ma è soprattutto la premessa per essere il punto di riferimento, per qualità ed offerta, relativamente alla promozione che ruota attorno al mondo del gioiello”.

La gestione coordinata del calendario fieristico italiano del settore orafo-gioielliero nel biennio 2016-2017 prevede l’organizzazione di sei manifestazioni. Tre in Italia, VICENZAORO January (22-27 gennaio 2016 e gennaio 2017), OROAREZZO (7-11 maggio 2016 e maggio 2017) e VICENZAORO September (3-7 settembre 2016 e settembre 2017). E tre Manifestazioni all’estero: VICENZAORO Dubai (14-17 aprile 2016 e aprile 2017), VICENZAORO Italian Passion Made With Love al JCK di Las Vegas (3-6 giugno 2016 e giugno 2017) e la partecipazione italiana all’HKIJS di Hong Kong (3-7 marzo 2016).

Foto di  Roberto Caccuri/Contrasto

leggi anche

FIERA DI VICENZA INCONTRA GLI ORAFI CAMPANI AL CENTRO ORAFO IL TARI’

Giovedì 31 marzo incontro presso il Centro Orafo Il Tarì  dei vertici di Fiera di …

Powered by Rodolfo Bartucca