Home » arco » IN CALABRIA MOSTRA ORAFA SULL’EVOLUZIONE DEL GIOIELLO. IL PRESIDENTE DEGLI ORAFI MARIO BARTUCCA ACCOGLIE L’INVITO DEL COLLEGA MICHELE AFFIDATO

IN CALABRIA MOSTRA ORAFA SULL’EVOLUZIONE DEL GIOIELLO. IL PRESIDENTE DEGLI ORAFI MARIO BARTUCCA ACCOGLIE L’INVITO DEL COLLEGA MICHELE AFFIDATO

PERCORSI DI UNA STORIA PREZIOSA – L’EVOLUZIONE DEL GIOIELLO DALLA MAGNA GRECIA AI NOSTRI GIORNI

in collaborazione con il museo Archeologico Nazionale di Crotone ed il Consorzio Jobel

AFFIDATO-VAZZANO-E-AVERSAE’ stata presentata alla stampa mercoledì 22 aprile alle 11, presso il Museo Archeologico Nazionale di Crotone la mostra orafa che a partire da giovedì 28 aprile troverà spazio proprio tra le teche ed i reperti del museo di via Risorgimento. Intitolata “Percorsi di una storia preziosa – L’evoluzione del gioiello dalla Magna Grecia ai nostri giorni”, la mostra è frutto della collaborazione tra il maestro orafo Michele Affidato, il Museo Archeologico Nazionale di Crotone ed il Consorzio di cooperative Jobel. “Sono felice di aver offerto il mio contributo in questa collaborazione e sono soprattutto onorato di poter vedere le mie creazioni orafe esposte insieme ai preziosi reperti del Museo, tra cui lo splendido Diadema Aureo di Hera Lacinia, l’Askos, la Barchetta Nuragica, la Gorgone Alata e tanti altri” è il commento del maestro orafo Michele Affidato che nella creazione dei pezzi unici che compongono la mostra afferma di essersi ispirato ad un’interpretazione personale della storia e dell’evoluzione del gioiello. “Quella che io esercito è un’arte antica, elaborata con sensibilità moderna, tenendo bene in mente insegnamenti e tradizioni lontane di secoli, arricchite da esperienze personali. E’ su questo legame tra antico e moderno, tra artigianato tradizionale e nuove interpretazioni, che ho incentrato la mia arte che viene esercitata in un processo creativo, con il quale coniugando il passato ed il presente e proiettandosi nel futuro, si realizzano gioielli in cui l’antica tradizione Magno-Greca e Bizantina si coniuga verso linee più moderne”. I gioielli che saranno esposti rappresentano diverse creazioni che nel corso degli anni l’orafo crotonese ha realizzato, arricchite da alcuni gioielli creati appositamente per questo evento, di cui tra i tanti, un collier con pendente ispirato alla tradizione delle donne più belle delle antichità cosi come rappresentate dal pittore Zeusi ed un collier pettorale da cerimoniale, realizzato in stile Bizantino.

La mostra, inserita anche nel calendario delle feste Mariane che darà la possibilità a tanti visitatori, scolaresche, associazioni e privati di poterla visitare sarà inaugurata il 28 aprile, alle 17.30, e resterà aperta al pubblico per tutto il mese di maggio. Affidato, il Museo Archeologico Nazionale ed il Consorzio Jobel promuoveranno, inoltre, il prossimo 13 maggio, alle 17.00, sempre nelle sale del museo, un prestigioso convegno, dal titolo “Arte, storia e legalità” al quale parteciperà come relatore anche il magistrato Nicola Gratteri. Tra gli interventi in programma anche quelli di Gregorio Aversa, direttore del Museo Archeologico Nazionale, del maestro orafo Michele Affidato e di Santo Vazzano, presidente di Jobel. Valorizzare il nostro presente a partire dalla ricchezza del passato è uno degli obiettivi principali della mostra che promuoverà un’immagine positiva della nostra città, la sua storia e le sue tradizioni, tra cui quella orafa, partecipando, dal 26 al 28 giugno prossimi all’Expo di Milano con la Regione Calabria nello spazio espositivo “Dal Sapere al Fare”.

di Domenico DI PAOLA

A

leggi anche

NICOLA GRATTERI IN VISITA ALLA MOSTRA ORAFA DI AFFIDATO

Il 13 maggio il magistrato partecipa al convegno ‘Arte, Storia e Legalità’ Anche il Magistrato …

Powered by Rodolfo Bartucca