Home » In Primo Piano » OROLOGIAI RIPARATORI: PER I GRANDI BRAND E’ SOLO QUESTIONE DI BUSINESS

OROLOGIAI RIPARATORI: PER I GRANDI BRAND E’ SOLO QUESTIONE DI BUSINESS

27 Ottobre 2017 – “Il monopolio dei grandi produttori svizzeri extra-UE di orologi – riconosciuta in questi giorni legittima da parte dal Tribunale dell’Unione – va a detrimento di migliaia di artigiani orologiai europei e di milioni di consumatori che per far riparare i loro orologi dovranno assoggettarsi alle imposizioni e ai prezzi delle multinazionali svizzere e delle loro reti di assistenza”. Lo spiega nel servizio andato in onda oggi su TG3 Lombardia delle ore 12 Maurilio Savoldelli, Presidente della Categoria Orologiai Riparatori dell’Associazione Orafa Lombarda.

“Il nostro auspicio” precisa Savoldelli  “era ben diverso: non ci aspettavamo una liberalizzazione totale del mercato dei pezzi di ricambio, ma quanto meno una sentenza equilibrata di mediazione o di compromesso che contemperasse le esigenze di tutte le parti in causa: case orologiere e orologiai indipendenti. E ciò, dal nostro punto di vista, sotto due profili: sotto il profilo della armonizzazione tra i vari produttori dei diversi standard qualitativi richiesti agli orologiai e sotto quello della individuazione concertata di condizioni equilibrate, ragionevoli e non esageratamente onerose per poter accedere alle forniture delle case-madri da parte dei laboratori indipendenti. Ma così l’Europa non ha voluto!”

leggi anche

OROLOGIAI RIPARATORI IN PIAZZA – LA BATTAGLIA CONTINUA

Il programma delle manifestazioni si arricchisce di nuove date e si estende a tutta l’Italia …

Powered by Rodolfo Bartucca