Home » Ufficio Studi » Analisi di settore » “PREZIOSE” VENDITE NATALIZIE: SI FANNO PREVISIONI E LE ATTESE SONO BUONE. TROVERANNO CONFERMA?

“PREZIOSE” VENDITE NATALIZIE: SI FANNO PREVISIONI E LE ATTESE SONO BUONE. TROVERANNO CONFERMA?

leggi la Ricerca

9 Dicembre 2016 – Con tre punti percentuali di aumento rispetto al 2015 (10,8% contro 7,8%)  gioielli, preziosi, orologi e bijoux dovrebbero essere fra i beni privilegiati negli acquisti natalizi, insieme a giocattoli, libri, abbigliamento e calzature, CD/DVD e giochi elettronici, prodotti per la persona. Il condizionale è d’obbligo, ma i dati della ricerca condotta da Format Research, nell’ambito dell’annuale Osservatorio Federpreziosi Confcommercio, indicano un trend in salita e fanno ben sperare.

 Se il 14% degli intervistati dichiara che non farà acquisti destinati a regali natalizi, l’86% non rinuncerà alla tradizione dei doni; di questi i 10,8% prediligerà gioielli o bijoux e il 9,5% orologi.

Destinatari saranno prevalentemente famigliari (52,6%) e parenti (14,6%), mentre per il 16% si tratterà di autoacquisti, penalizzando amici e conoscenti.

vai
leggi l’intera Ricerca

Preferiti per tale genere di acquisti risultano essere le gioiellerie tradizionali su strada (74,6%) e in un centro commerciale (53,7%), ma prendono piede anche quelli on line su siti web di negozi tradizionali o di marchi noti, rispettivamente con un 17,9% e un 23,3%.

Quest’ultimo dato costituisce uno spunto interessante di riflessione e di approfondimento per un serio confronto tra brand e dettaglio sulle dinamiche che caratterizzano il mercato dei preziosi, nell’ottica di una maggiore e migliore collaborazione commerciale e di valutazione di una politica coordinata per la distribuzione via internet.

Il 30,7% che dichiara di acquistare abitualmente su siti di e-commerce indica come motivazione innanzi tutto il prezzo vantaggioso, la facilità di trovare il prodotto desiderato, la possibilità di farlo 24 ore su 24.

La moda e la comunicazione hanno un’evidente influenza sulla tipologia di oggetti: spazio ai bracciali (58,2%), agli orecchini (54%) e ai ciondoli (43,7%), che sono al top delle preferenze, seguiti dagli anelli. Meno richiesti spille e gemelli/fermacravatte.

Non resta che attendere i riscontri alla fine del prossimo gennaio e, fiduciosi, augurarci che i risultati confermino le previsioni.

LEGGI L’INTERA RICERCA

leggi anche

ROMA CAPITALE DEL GIOCO D’AZZARDO E DEI COMPRO ORO

La ricerca della Camera di Commercio segnala 282 “Compro oro” e 260 sale dedicate all’azzardo. …

Powered by Rodolfo Bartucca