Home » In Primo Piano » RETE WHATSAPP ANCHE PER FEDERPREZIOSI SIRACUSA

RETE WHATSAPP ANCHE PER FEDERPREZIOSI SIRACUSA

Ottobre 2017 – Seguendo le positive esperienze di altri colleghi associati in Federpreziosi Confcommercio, i gioiellieri di Siracusa e di tutta la provincia, anche a seguito dei recenti episodi criminosi che hanno colpito la categoria,  hanno deciso di costituire un gruppo WhatsApp per creare una rete di comunicazione che consenta di condividere in tempo reale e in maniera personale e diretta informazioni di carattere professionale, come all’erta per situazioni potenzialmente pericolose.

Molte Federazioni regionali e provinciali – quali ad esempio quelle dell’ Emilia Romagna, Arezzo, Genova, Salerno, Bari, Udine, Ragusa, Grosseto e ultimamente Padova  – utilizzano  questa applicazione e si sono organizzati in modo da sfruttarne appieno le effettive potenzialità come strumento di aiuto e di supporto in situazioni di vitale importanza. Grazie alla condivisione da parte loro dei risultati ottenuti – anche attraverso le notizie pubblicate sul sito Federpreziosi – questa formula sta toccando in modo capillare moltissime regioni.

Emanuele Piccione, Presidente di  Federpreziosi Confcommercio Siracusa, commentando l’incontro sul tema della sicurezza avuto recentemente con il Prefetto, dott. Giuseppe Castaldo, ha dichiarato: “La recente escalation di furti e atti criminosi sul territorio provinciale ha accresciuto notevolmente la preoccupazione di tutti gli operatori commerciali e di noi gioiellieri in primis. Eravamo e siamo una categoria molto unita e l’idea di condividere attraverso una semplice applicazione oramai presente sui nostri smartphone è arrivata in maniera quasi naturale.

All’indomani dei recenti episodi abbiamo lanciato all’unisono un grido di allarme, raccolto prontamente dalle Istituzioni ed il recente incontro con il Prefetto è andato nella direzione di un maggior coordinamento con le categorie interessate. Mi ritengo soddisfatto dalla disponibilità non solo ad ascoltare i nostri suggerimenti e le nostre proposte ma a dare un segnale forte contro la criminalità che sembra non darci tregua. L’esserci presentati compatti e solidali non solo come categoria ma come imprenditori del sistema  Confcommercio Siracusa ha contribuito notevolmente ad instaurare un clima di reciproca collaborazione. Sono convinto, e non temo di essere smentito, che i risultati di questo confronto non tarderanno a arrivare e contribuiranno a far ritornare in tutti noi quel clima di fiducia di cui abbiamo realmente necessità”

Presenti all’incontro Sandro Romano e Francesco Alfieri, Presidente e Direttore di Confcommercio Siracusa. Proprio il Presidente Romano ha dichiarato “La nostra battaglia per la legalità continua incessantemente. Ogni forma di violenza mina i rapporti della libera convivenza e, in questo caso, della libera imprenditorialità. Siamo convinti che questo genere di problematiche si possano risolvere soltanto se restiamo uniti e sviluppiamo progetti di monitoraggio e controllo del territorio”.

leggi anche

TRAGICO ESITO DELLA RAPINA IN GIOIELLERIA A PISA.

E ORA IL NOSTRO COLLEGA DOVRA’ DIMOSTRARE LA LEGITTIMITA’ DELLA SUA REAZIONE Roma, 14 giugno …

Powered by Rodolfo Bartucca