Home » appunti » 100/2024 |APPUNTI DEL GIORNO|

100/2024 |APPUNTI DEL GIORNO|

L’oro, nonostante la giornata negativa di ieri per le borse di Eurolandia in attesa delle decisioni in materia di politica monetaria della Banca Centrale Europea, si è mantenuto sostanzialmente stabile con un calo impercettibile dell’1,00%, pari a 2.327,1 dollari l’oncia. Stamane il metallo giallo, in apertura di contrattazioni, è quotato a 69,08 euro al grammo.

Tutti i dati delle imprese sotto la lente degli uffici giudiziari – Accesso diretto alle banche dati per gli uffici giudiziari impegnati nella gestione della crisi d’impresa e dell’insolvenza. Il ministero della Giustizia ha sottoscritto tre convenzioni con l’Inps, l’Agenzia delle Entrate, Unioncamere e Infocamere: sarà così possibile per le cancellerie dei tribunali concorsuali avere accesso diretto e veloce alle informazioni sui debiti, ricavabili da banche dati pubbliche. Lo fa sapere con una nota il dicastero guidato da Carlo Nordio. “Il Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza  prevede infatti che durante il procedimento per l’apertura della liquidazione giudiziale o del concordato preventivo, Ufficio del Registro delle Imprese, Agenzia delle Entrate e Inps trasmettano alla cancelleria del tribunale concorsuale i bilanci, le dichiarazioni dei redditi, gli elenchi di atti stipulati, i debiti fiscali e previdenziali e ogni altro elemento utile a ricostruire integralmente la situazione patrimoniale dell’impresa in stato di crisi o di insolvenza”.

Generare immagini con l’AI – Entrando nel sito web di Edi Confcommercio appare questo articolato claim in tema di Intelligenza Artificiale: “Hai bisogno di creare un’immagine da zero e non hai molto tempo…  Da dove partire? Come funzionano le AI generative e quali vantaggi puoi trarre per facilitare il tuo lavoro?  Per rispondere a queste domande il 13 giugno a partire dalle 14.30 webinar gratuito “GENERARE IMMAGINI CON L’AI” nell’ambito del programma formativo di EDI Training Enterprise “Il digitale come booster per l’impresa”. Non lasciarti sfuggire l’opportunità di esplorare il mondo delle AI generative e scoprire come queste tecnologie possono rivoluzionare il tuo modo di creare immagini. Una interessante opportunità per avere una panoramica dettagliata degli strumenti e delle tecnologie di AI generativa attualmente disponibili”. Per info e iscrizione clicca qui

Turismo e contante – Il turismo gode decisamente di buona salute. A livello nazionale, le stime relative all’anno 2023 registrano i valori più elevati osservati da sempre dalle rilevazioni sul turismo: oltre 134 milioni di arrivi, circa 16 milioni in più rispetto al 2022 (+13,4%). Un flusso che comporta anche continue richieste da parte della categoria su come comportarsi in presenza di turisti che acquistano utilizzando il contante. Torniamo sull’argomento sperando di fornire indicazioni utili, seppure sintetiche dato lo spazio a disposizione.  La possibilità di effettuare pagamenti in contanti da parte di turisti stranieri sia UE che extra UE fino a 15.000 euro  fu prevista dalla Legge di Bilancio 2019 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 31 dicembre 2018, a sostituire il comma 1 dell’articolo 3 del  D.L. 2 marzo 2012, n. 16 coordinato con la legge di conversione del 26 aprile 2012, n. 44.
In buona sostanza, per cessioni di beni e servizi legati al turismo l’art.1 comma 245 della manovra finanziaria per il 2019  prevedeva due importanti novità:

  • il limite per la deroga all’uso del contante passa da 10.000,00 Euro a 15.000,00 Euro;
  • tra i soggetti beneficiari sono compresi  anche i cittadini dell’Unione Europea e dello Spazio economico europeo (in precedenza la possibilità di pagare in contanti era rivolta soltanto ai residenti in Paesi Extra UE).

Per usufruire di tale possibilità di deroga, come accennato già in passato in questi Appunti, è necessario che il cedente del bene o il prestatore del servizio provveda ai seguenti adempimenti:

  1. all’atto dell’effettuazione dell’operazione acquisisca fotocopia del passaporto del cessionario o del committente nonché apposita autocertificazione di quest’ultimo,attestante che non è cittadino italiano e che ha la residenza fuori del territorio dello Stato;

      2. nel primo giorno feriale successivo a quello di effettuazione dell’operazione versi il denaro contante incassato in un conto corrente intestato al cedente o al prestatore presso un operatore finanziario, consegnando a quest’ultimo copia della ricevuta della comunicazione preventiva, una tantum, trasmessa all’Agenzia delle Entrate. Si ricorda, infine, che la normativa vigente (D.Lgs. 19 novembre 2008 n. 195, art. 3) stabilisce che il trasporto di valuta e titoli al seguito, sia in ingresso che in uscita dal territorio italiano, è consentito senza necessità di dichiarazione per importi inferiori a 10.000,00 Euro.

L’oro (sequestrato) di Valenza – Dall’inizio dell’anno 800 mila euro di gioielli e materiali preziosi sequestrati dalla Guardia di Finanza della compagnia di Valenza. Sono 5 le persone segnalate alla Prefettura per commercio non autorizzato di cose preziose e alla Camera di Commercio per vendita di materiali e oggetti preziosi privi di marchio. In particolare, nell’abitacolo di un’auto le Fiamme Gialle hanno trovato un doppio fondo azionato con un meccanismo elettromagnetico che custodiva circa 7 chili di oro legato a uso industriale, 84 lamine di oro puro per un peso di oltre 4 chili, 354 grammi di argento puro in grani, 19 gioielli in oro e 19 pietre preziose per oltre 38 carati.

100/2024 |APPUNTI DEL GIORNO| Mercoledì 5 Giugno 2024 – S. Bonifacio

leggi anche

102/2024 |APPUNTI DEL GIORNO|

Meglio poco che niente – La Banca Centrale Europea  ha tagliato i tassi di interesse di 25 …

Powered by Rodolfo Bartucca