Home » appunti » 105/2024 |APPUNTI DEL GIORNO|

105/2024 |APPUNTI DEL GIORNO|

Assemblea Confcommercio: il grazie di Mattarella – Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella interviene all’Assemblea di Confcommercio: il settore protagonista dello sviluppo. Il Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli: nel rivendicare il valore del pluralismo distributivo che mette insieme piccole, medie e grandi imprese arricchendo la qualità dell’offerta dichiara “Sale l’occupazione, ma soffre 1 negozio su 4”. E ancora: “Bene il Governo sul fisco, avanti con il taglio delle tasse”.
Mattarella cita la Costituzione che riconosce il “valore dell’iniziativa economica privata” e come il commercio e i suoi attori siano parte integrante di un modello sociale, motore di sviluppo e “veicolo di libertà”. Ha definito il settore una palestra per la legalità, un presidio di libertà ed un termometro dello stato di salute del Paese. Ed ha puntato l’attenzione soprattutto sull’impegno dell’organismo per contrastare criminalità, contraffazione, abusivismo e usura. Fenomeno quest’ultimo, ha ammonito il presidente della Repubblica, che “suscita interrogativi sullo stato di funzionamento del sistema del credito nei confronti dei piccoli operatori”.
La più alta carica dello Stato ha anche richiamato le coscienze collettive sulla minaccia che incombe sulle Pmi avvertendo che “sarebbe grave se ci rassegnassimo a un declino degli esercizi di prossimità nei borghi italiani, solo parzialmente surrogabili dalla strategia digitale”. Parole particolarmente apprezzate dalla numerosa platea di Confcommercio presente all’Auditorium della Conciliazione ove era presente una folta rappresentanza di Federpreziosi, a partire dal presidente Stefano Andreis. “La riduzione del numero di negozi di prossimità, negli ultimi undici anni, ha addirittura superato in alcuni territori il 25%” ha ricordato il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli affermando che “il rischio di desertificazione commerciale è alla fine una ferita per l’idea di cittadinanza”.
Nel corso del suo appassionato intervento Sangalli – rivendicando con orgoglio il ruolo del commercio come motore del Paese –  ha chiesto al Governo di impegnarsi per tagliare la burocrazia, di far decollare il Pnrr, di tenere sotto controllo il debito pubblico razionalizzando la spesa e di insistere su riduzione del cuneo fiscale dell’Irpef in modo da sostenere i consumi.
Il Ministro delle imprese e del made in Italy, Adolfo Urso, nel suo intervento in chiusura di assemblea ha sottolineato che nelle prossime settimane porterà in Consiglio dei ministri alcuni provvedimenti, tra cui la nuova legge annuale sulla concorrenza e il disegno di legge sulle Pmi artigianali.
“La crescita nel 2024 sarà di almeno l’1%, a fronte di altri paesi UE che avranno una crescita inferiore alla nostra. Cresciamo più degli altri dalla pandemia ad oggi“, ha poi detto Urso. “Abbiamo evidenziato una crescita superiore agli altri Paesi. Anche quest’anno avrà un segno positivo, su segno positivo” e “gli organismi internazionali che aggiornano di continuo le stime di crescita”. Ed ha concluso: “Cresce il Pil, cresce l’occupazione, con un tasso di inflazione che il più basso della nostra Unione europea“, ha concluso.

Assemblea Federpreziosi: i risultati della nuova governance – “Posso dire, senza timore di essere smentito, che la professionalità unita all’enorme passione di noi operatori del comparto sono di notevole ausilio per cercare nuove direzioni, nuovi percorsi ove indirizzare la propria impresa” ha affermato il Presidente Stefano Andreis nel suo intervento della riunione Assembleare di Federpreziosi Confcommercio  svoltasi a Roma martedì 11 giugno scorso nella sede nazionale della Confederazione, riunione che ha visto la partecipazione dei rappresentanti territoriali. “Ovviamente il nostro è un mestiere che si impara sul campo affrontando quotidianamente le insidie che solo un confronto costante con il mercato ci consente di superare – anche grazie al nostro Osservatorio coordinato da Format Research, strumento unico nel suo genere, almeno per il nostro settore, che ci tiene costantemente aggiornati con ricerche sullo stato di salute del comparto non solo con dati e numeri frutto di statistiche ma con analisi commentate. In tutto questo gioca un ruolo fondamentale l’essere parte di un’associazione di categoria in cui il confronto e il dialogo tra colleghi – non solo della propria ma anche di altre province – sono basilari per accrescere la propria conoscenza o, se si vuole, la propria cultura di settore.  Delle altrui esperienze positive o negative i più attenti sanno fare tesoro e applicarle alla loro realtà”.
L’associazione, in definitiva, è un patrimonio culturale oggi irrinunciabile per accrescere la propria managerialità.  Un bellissimo manifesto della nostra Federazione, affisso nei nostri uffici, reca  lo slogan “dai valore ai tuoi valori”. Un claim attuale che la dice lunga sull’importanza dello stare insieme. Clicca qui per saperne di più

Rinvio per gli ISA – I contribuenti che esercitano attività d’impresa o di lavoro autonomo tenuti alla compilazione degli Indicatori Sintetici di Affidabilità potranno far slittare il termine dei versamenti di ulteriori trenta giorni, dal 31 luglio, applicando una maggiorazione pari allo 0,40%. È questo l’effetto del correttivo in attesa di via libera dal prossimo Consiglio dei Ministri, previsto giovedì 20 giugno.

105/2024 |APPUNTI DEL GIORNO| Giovedì 13 Giugno 2024 – S. Antonio da Padova

leggi anche

119/2024 |APPUNTI DEL GIORNO|

Avvio in rialzo per l’oro. Stamane la quotazione spot è pari a 70,52 euro al …

Powered by Rodolfo Bartucca