Home » Ufficio Studi » Analisi di settore » A NATALE, IL 63% DEGLI ITALIANI SCEGLIE LA GIOIELLERIA PER GLI ACQUISTI PREZIOSI.

A NATALE, IL 63% DEGLI ITALIANI SCEGLIE LA GIOIELLERIA PER GLI ACQUISTI PREZIOSI.

Seconda tappa del mini-osservatorio su consumi in vista del Natale con focus sui preziosi curato da Studio EffeErre e Spice-Research. Questa volta è stato chiesto a un campione di 300 Italiani di età compresa tra i 18 e i 65 anni, 50% uomini, 50% donne, utilizzatori di smartphone, quali sono i canali privilegiati in caso di acquisto di gioielli e per quale motivo.

Gioielli e Natale_Spice_EffeErre1

Il sondaggio è stato effettuato nel periodo 22-24 Novembre 2015.

Lo ricordiamo brevemente: la volta scorsa si è parlato di gioielli, accessori e gioielli, il centro commerciale sembra essere il canale d’acquisto preferito dagli Italiani. Ma quando il protagonista è solo il gioiello – inteso come monile in oro, argento e pietre preziose – la tradizionale gioielleria ‘su strada’ passa indiscutibilmente in primo piano.

La pensa così il 63% degli intervistati, seguito da un 20% che si rivolge comunque a un punto vendita situato in centro commerciale.

E l’on-line? Il web viene scelto dal restante 17% del campione, con un’ulteriore differenziazione: il 16% acquista attraverso store conosciuti, tipo Amazon, mentre solo il 2% sceglie il sito di una marca di gioielli nota o di una gioielleria.

E’ importante sottolineare che il campione prende in considerazione unicamente gli Italiani.

Gioielli e Natale_Spice_EffeErre3

Ma cosa spinge a orientarsi verso un punto vendita tradizionale piuttosto che verso il web? Agli intervistati è stata lasciata libertà di parola: le risposte sono state sintetizzate in tag-clouds che mettono in evidenza le principali parole chiave utilizzate nello spiegare le diverse motivazioni. La maggior visibilità e dimensione delle parole corrisponde all’esatto ‘peso’ in percentuale rispetto alle risposte.

Gioielli e Natale_Spice_EffeErre4

Per quanto riguarda il gioielliere e i valori associati alla sua professionalità non ci sono grosse sorprese, ma relativamente alle vendite on-line risparmio, prezzi, convenienza sono ancora gli argomenti più gettonati che guidano l’acquisto su questo canale. Parole chiave come ‘originalità’, ‘affidabilità’ sono solo timide ombre. Segno che, almeno nel nostro Paese, la strada da percorrere è ancora lunga.

Gioielli e Natale_Spice_EffeErre5

O che – come evidenziano alcune recenti ricerche – l’esperienza sul web è solo una componente del sempre più articolato processo d’acquisto. Si cerca il gioiello in Internet, magari affascinati da una pubblicità, poi si valutano alternative in un negozio non necessariamente di fiducia; si torna sul web per comparare i prezzi o chiedere consigli alla community e poi si finalizza l’acquisto in gioielleria. Internet e gioielli: solo per fare buon marketing o anche per vendere direttamente? E qual è la fascia di prezzo massima, superata la quale il consumatore sente il bisogno di essere rassicurato da una ‘presenza fisica’? E ancora: che peso hanno marketing e servizi di eccellente livello nel costruire fiducia verso l’acquisto on-line?

Gioielli e Natale_Spice_EffeErre6

Dopo Natale l’ultimo sondaggio della serie per verificare la soddisfazione dei clienti sui canali d’acquisto.

Gioielli e Natale_Spice_EffeErre7

Qui potete scaricare il PDF: http://1drv.ms/21v00YG

 

Per informazioni

 

Gloria Belloni – Studio EffeErre/Matteo Cantamesse – Spice-Research

info@studioeffeerre.com

 

www.studioeffeerre.it

http://spice-research.com

 

leggi anche

“PREZIOSE” VENDITE NATALIZIE: SI FANNO PREVISIONI E LE ATTESE SONO BUONE. TROVERANNO CONFERMA?

9 Dicembre 2016 – Con tre punti percentuali di aumento rispetto al 2015 (10,8% contro …

Powered by Rodolfo Bartucca