Home » In Primo Piano » ASSEMBLEA FEDERPREZIOSI CONFCOMMERCIO BARI, 20 GIUGNO 2016

ASSEMBLEA FEDERPREZIOSI CONFCOMMERCIO BARI, 20 GIUGNO 2016

Si preannuncia come un’Assemblea impegnativa quella generale dei soci Federpreziosi Confcommercio che si svolge lunedì 20 Giugno a partire dalle ore 10.30 alla Camera di Commercio di Bari.

Il presidente, Giuseppe Aquilino ne anticipa i temi caldi.

Il Presidente di Federpreziosi - Giuseppe Aquilino
Il Presidente di Federpreziosi – Giuseppe Aquilino

Ovvio che questo costituisca sempre il momento delle verifiche del punto in cui ci troviamo sulla strada che abbiamo tracciato, ma quest’anno è stato particolarmente denso di attività e di cambiamenti. Come del resto molti altri, il nostro settore continua a dover fronteggiare una mole di problemi che rischiano di compromettere ulteriormente la sopravvivenza di molte attività.

Ho più volte ribadito quanto possa essere considerata ormai obsoleta e fin troppo abusata la dichiarazione “uniti si vince” e il sostenere che solo con il lavoro di squadra si possono ottenere i veri risultati. Può essere, ma nel nostro caso appare più che mai vero. Nell’arco dei dodici mesi trascorsi dall’Assemblea tenutasi a Milano nel 2015 il lavoro delle Associazioni che della nostra Federazione fanno parte si è intensificato in misura esponenziale e ha visto coinvolto praticamente tutto il territorio nazionale: dal Friuli alla Calabria, dal Trentino alla Puglia, da Piemonte e Liguria a Emilia Romagna e Marche, a Calabria, Campania. Mi piace ricordare che all’inizio del mio primo mandato mi ero ripromesso di iniziare un mio personale “Giro d’Italia” per risvegliare e creare quella consapevolezza di unità e rivitalizzare quello spirito di collaborazione che costituiscono l’imprescindibile condizione perché il meccanismo funzioni: per continuare sul paragone ciclistico, per oliare quella catena di trasmissione che quando salta crea problemi anche ai migliori.

Nel 2016 l’impegno si è rafforzato nei rapporti anche con le istituzioni governative e con i maggiori player del settore orafo a livello nazionale per dare maggiore impatto e forza alle azioni sulle grandi problematiche della sicurezza,  della lotta alla criminalità e all’illegalità, piuttosto che sulle tematiche della pressione fiscale e sulla normativa legata al passaggio di licenza di Pubblica Sicurezza o del fermo amministrativo previsto nelle transazioni tra operatori di oggetti preziosi usati. Ad esempio, l’abolizione della soglia nell’uso del contante può essere considerato un gran bel risultato, ma abbiamo ancora da affrontare lo scoglio della tracciabilità per gli acquisti oltre i 3.800 Euro.

E se da un lato per i produttori è stato un ottimo risultato l’ottenimento dell’autorizzazione alla punzonatura laser anche in Italia come negli altri Paesi, abbiamo ancora fermi sui tavoli romani tutta la normativa per i materiali preziosi o la battaglia degli orologiai riparatori per contrastare l’oligopolio dei grandi marchi stranieri, che bloccano la fornitura dei pezzi di ricambio.

Le azioni portate avanti a livello nazionale nel quadro dell’ultradecennale collaborazione con un ente fieristico di rilevanza internazionale quale Fiera di Vicenza si è estesa anche ai mercati esteri di maggiore rilevanza con la presenza di nostre delegazioni. E, nel quadro della globalizzazione del business, mi pare importante sottolineare la nostra presenza nel Board of Directors di CIBJO  – la Confederazione Mondiale della Gioielleria

Non abbiamo trascurato l’aggiornamento professionale o l’aspetto culturale attraverso analisi e ricerche di mercato certificate e collaborazione per eventi con l’Istituto Gemmologico Italiano o con Assocoral, l’Associazione di produttori di corallo e cammei di Torre del Greco. Tutto nell’ottica di rafforzamento di uno dei nostri ruoli istituzionali: quello della formazione di professionisti qualificati.”

Al tavolo della prossima Assemblea arriveranno quest’anno anche nuovi importanti argomenti di analisi, come la comunicazione su temi come quello delle importanti novità nel campo dei diamanti.”  

16 Giugno 2016

leggi anche

A PALERMO LE PRIME RIUNIONI FEDERPREZIOSI DEL QUINQUENNIO 2018-2023

Roma, 21 giugno 2018 – Le giornate palermitane, che dal 16 al 18 giugno scorso …

Powered by Rodolfo Bartucca