Home » In Primo Piano » IL FUTURO DI UNA TRADIZIONE

IL FUTURO DI UNA TRADIZIONE

Dal 13 al 20 luglio 2019

Storia, cultura e identità il corallo e il cammeo di Torre del Greco

I gioiellieri di Savona e provincia dedicano una intera settimana alla promozione di un grande patrimonio italiano quale la lavorazione del corallo e del cammeo

 

12 luglio 2019 – Organizzata da Federpreziosi Confcommercio Imprese per l’Italia in collaborazione con Assocoral-Associazione Nazionale Produttori di Corallo, Cammei e Materie Affini
e con le gioiellerie associate all’
Associazione Orafi e orologiai Federpreziosi Savona, dal 13 al 20 luglio la  “Settimana del Corallo e del Cammeo”  offre la possibilità al pubblico di ammirare una selezione esclusiva di gioielli realizzati con “l’oro rosso” nelle vetrine di: Il Corallo di Celle Ligure; A. Dupanloup, Averla, De Stefano, Delfino, Vecchia Savona di Savona, Delbono di Vado Ligure, Salvemini di Varazze. Il corallo è protagonista con moderne creazioni affiancate a pezzi unici messi a disposizione dai “corallari” di Torre del Greco con l’intento di far riscoprire “gioielli” che nascono da quelle capacità creative e manuali tutte italiane, che costituiscono una ineguagliabile e ineguagliata ricchezza, apprezzata in ogni parte del mondo ancor più che nel nostro Paese.

 

L’iniziativa ha preso l’avvio con una serata-evento giovedì 11 luglio nel palazzo della Sibilla dell’imponente fortezza simbolo della città di Savona,  il Priamar.

La storia e il fascino della lavorazione del solo ed eccezionale materiale prezioso di cui è ricco il nostro Paese sono state raccontate a un interessatissimo pubblico da Vincenzo Aucella, fabbricante e Presidente Assocoral, e da Steven Tranquilli, Direttore Federpreziosi Confcommercio, con il supporto di Fiorenzo Ghiso, Presidente dell’Associazione Orafi ed Orologiai di Federpreziosi Savona e Provincia. 

Un momento particolarmente affascinante lo ha offerto la dimostrazione pratica dal vivo della lavorazione del cammeo su conchiglia del maestro incisore Vincenzo Mazza.

 

L’arte di questa lavorazione, tipica del distretto di Torre del Greco e nota in tutto il mondo quale eccellenza del Made in Italy, mantiene ancora, nonostante l’incalzare della tecnologia, le peculiarità di una manifattura preziosa per la cura artigianale che la contraddistingue. La sua salvaguardia e la creazione di nuove opportunità di sviluppo impegnano il settore con iniziative di comunicazione sia in Italia sia  all’estero e in un impegnativo progetto volto ad inserire “La lavorazione artigianale del Corallo e del Cammeo di Torre del Greco” nella lista del Patrimonio Immateriale dell’Umanità UNESCO, così da sensibilizzare la comunità internazionale nei confronti di quella che è un’inestimabile ricchezza di competenze e di professionalità.

leggi anche

WORKSHOP CORALLO – RACCONTARE UN GRANDE PASSATO A SOSTEGNO DI UN GRANDE FUTURO

Roma, 22 novembre 2018 – Nonostante la modernizzazione, le lavorazioni del corallo e del cammeo …

Powered by Rodolfo Bartucca