Home » Notizie » Normative » LEGGE SUI MATERIALI GEMMOLOGICI. L’ITALIA ALL’AVANGUARDIA A LIVELLO EUROPEO

LEGGE SUI MATERIALI GEMMOLOGICI. L’ITALIA ALL’AVANGUARDIA A LIVELLO EUROPEO

Si è fatto il punto  a  Fiera Vicenza Winter
Il 30 Novembre scorso – a distanza di soli sette mesi dall’audizione delle associazioni del comparto orafo alla  Commissione Attività Produttive presieduta dall’On. Manuela Dal Lago – la Camera dei Deputati ha approvato all’unanimità il disegno di legge Mazzocchi-Mattesini sulla regolamentazione dei materiali gemmologici.
Si è trattato di un risultato importante, in quanto questa legge introduce maggiore tutela del consumatore, maggiori responsabilità dell’operatore per quanto riguarda la denominazione e la qualità delle merci  che propone alla propria  clientela e concreti ostacoli alla concorrenza sleale, prestando però grande attenzione a non conferire alla legge un carattere vessatorio, ma anzi rendendola uno strumento in grado di esaltare la professionalità e la competenza.
Per fare il punto della situazione e delle prospettive previste per il settore e per il mercato, l’Istituto Gemmologico Italiano, in collaborazione con Fiera Vicenza, Collegio Italiano Gemmologi, Federorafi Confindustria, Federpietre, Federdettaglianti Confcommercio,  ha ritenuto importante organizzare una tavola rotonda su
“Materiale gemmologico e mercato: quali prospettive per il settore. Riflessioni ed analisi sul disegno di legge approvato dalla Camera dei Deputati.”
che si è tenuta il 15 Gennaio scorso in occasione di VicenzaOro Winter.
I vari aspetti tecnici e organizzativi e i benefici che ne deriveranno per operatori professionali e consumatori sono stati illustrati, per gli specifici temi di loro competenza: per l’IGI dal Presidente Paolo Valentini e dalla responsabile del laboratorio Loredana Prosperi; per il CISGEM da Antonello Donini, responsabile del laboratorio; da Raffaele Maino, presidente di Federpietre; da Licia Mattioli, presidente di Federorafi Confindustria; da Giuseppe Aquilino, presidente di Federdettaglianti Orafi Confcommercio; da Rinaldo Cusi nella sua qualità di presidente del Collegio Italiano Gemmologi e da Alberto Scarani responsabile scientifico di Assogemme. Gli interventi sono stati moderati dal direttore di Federdettaglianti Orafi Steven Tranquilli.
Dopo l’approvazione definitiva da parte del Senato, che ci si augura avvenga nel più breve tempo possibile, vi saranno novanta giorni di tempo per predisporre il regolamento attuativo, nel quale sarà possibile inserire quei correttivi che le categorie dovessero ritenere necessarie. Al termine di questo lungo percorso, iniziato nel 2004 e giunto finalmente in dirittura di arrivo, l’Italia potrà vantarsi di essere prima ed unica in Europa ad avere introdotto una così determinante regolamentazione.

17 Gennaio 2012

leggi anche

SE PARLIAMO DI GEMME – COSA FARE E COSA NON FARE

I “consigli utili” della Confederazione Mondiale della Gioielleria Roma, 12 marzo 2019 – CIBJO, la …

Powered by Rodolfo Bartucca