Home » In Primo Piano » MAGGIORE SICUREZZA PER RIMINI INCONTRO COMMERCIANTI-QUESTORE

MAGGIORE SICUREZZA PER RIMINI INCONTRO COMMERCIANTI-QUESTORE

9 febbraio 2018 – Per Onelio Banchetti, presidente Federpreziosi Confcommercio Rimini, si è trattato di “incontro molto positivo, in cui abbiamo visto la volontà di collaborare per migliorare la situazione della sicurezza. Da parte nostra l’apertura è totale, ma non ci dimenticheremo di sollecitare anche le altre istituzioni a darci una mano. Faremo la nostra parte, ma ci aspettiamo di non rimanere soli in trincea: serve un piano della sicurezza, di cui può giovarsi tutta la società”.

Il tema della sicurezza sul territorio, in particolare per quanto riguarda i reati predatori – furti, scippi, borseggi e rapine – è stato al centro dell’incontro organizzato il 6 febbraio scorso di una delegazione di Confcommercio della Provincia di Rimini con il questore Maurizio Improta e il capo della Squadra Mobile Massimo Sacco.

Insieme al presidente di Confcommercio della Provincia di Rimini, Gianni Indino, oltre a Onelio Banchetti, al tavolo sedevano i rappresentanti delle altre categorie di commercianti più a rischio: Gianmaria Zanzini, presidente provinciale Federazione Moda Italia, e Giorgio Dobori, presidente provinciale della Federazione Italiana Tabaccai.

Riconoscendo la grande disponibilità dei vertici delle Forze dell’Ordine, Gianni Indino ha sottolineato la massima disponibilità da parte delle categorie a fornire tutta la collaborazione possibile secondo un piano concertato: dalla mappatura delle telecamere di sorveglianza, agli incontri con gli associati per sensibilizzare sul sistema Secur Shop, che grazie a un accordo con Confcommercio consente di usufruire di speciali condizioni per la videosorveglianza da attivare con le Questure e i Comandi Provinciali dei Carabinieri. Non da ultimo, verranno sollecitate alla Camera di Commercio della Romagna risorse per offrire incentivi alle aziende e si valuterà l’ipotesi di presidi privati con guardie giurate.

Al tempo stesso non è mancato il più volte ripetuto richiamo all’importanza di poter contare su pene certe per chi delinque.

Da sx Massimo Sacco capo squadra mobile Questura di Rimini, Maurizio Improta, Questore di Rimini e Gianni Indino Presidente Confcommercio Rimini

 

leggi anche

RAPINE IN GIOIELLERIA – VA ALZATO IL LIVELLO DI GUARDIA

26 Aprile 2018 – L’insolita modalità operativa sottolineata da Marcello Perri – presidente provinciale della categoria degli …

Powered by Rodolfo Bartucca