Home » appunti » n. 102/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

n. 102/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

Prezzo dell’oro poco mosso questa mattina sui mercati delle materie prime: il metallo prezioso viene scambiato a 55,78 euro al g. pari a 1.866,46 dollari l’oncia.

Inflazione Italia: leggero calo – Ad aprile 2022 l’inflazione nella zona Ocse è cresciuta al 9,2% rispetto all’8,8% di marzo, con una forte accelerazione dei prezzi degli alimentari e dei servizi. In particolare. Lo afferma una nota dell’organismo internazionale con sede a Parigi: i prezzi dell’alimentazione nei 36 paesi dell’Organizzazione per la Cooperazione Economica Europea sono continuati a crescere fortemente, per raggiungere 1’11,5% ad aprile 2022 contro il 10% a marzo. In Italia — sempre secondo l’Ocse – l’inflazione è scesa dal 6,5% di marzo al 6% di aprile.

Recessione: rischio globale. FORSE! – Dal Festival Economia in corso in questi giorni a Trento, Marcelo Estevào, direttore globale di macroeconomia alla Banca mondiale afferma in un’intervista al Sole 24 ore “Il rischio di una recessione globale c’è. Non prevediamo però una recessione, né in Europa né negli Usa. La recessione non è nelle aspettative. Ma la guardia resta alta. Il nostro lavoro come economisti è di preoccuparci di questo rischio. Le banche centrali delle più grandi economie, negli Usa e in Europa, stanno iniziando ad alzare i tassi, ed è giusto che lo facciano perché l’inflazione è un problema. Se poi i tassi dovessero salire troppo velocemente, rispetto allo shock dell’inflazione, potremmo avere un rischio di rallentamento dell’economia superiore a quello che stiamo prevedendo. Ma sto parlando di un rischio, al momento non lo stiamo prevedendo”. L’Europa è più esposta: “I Paesi più sensibili allo shock dell’offerta, come l’Europa, correranno un rischio maggiore di recessione”, o di quello che Estevào chiama uno ‘shock recessionario’ causato dalla carenza di gas russo e dalla necessità di cambiare le fonti energetiche.

Gli studenti di Taranto aprono “ottanta finestre sull’immenso”. Per conoscere sé stessi bisogna conoscere la propria storia e, con la propria storia, anche la propria città. E con questo pensiero adattabile a tutte le nostre splendide realtà urbane che i docenti del Liceo Artistico Vincenzo Calò di Taranto hanno deciso di prendere come punto di riferimento per il progetto formativo “Ottanta finestre aperte sull’immenso”, uno dei simboli della città dei due mari: la concattedrale Gran Madre di Dio. Realizzata dall’architetto Giò Ponti ed inaugurata nel 1970, rappresenta una “vela” che si specchia nell’acqua delle tre vasche antistanti l’ingresso, simboleggianti il mare. Obiettivo dichiarato, in occasione del traguardo del mezzo secolo: presentarla in un modo nuovo e originale valorizzando i concept che hanno ispirato l’opera del noto architetto e soprattutto adattarlo in maniera funzionale al loro percorso di studi anche attraverso la realizzazione di monili in grado di richiamarne forme e simboli. Il progetto rientra nell’ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento e si è svolto durante l’ultimo triennio dagli alunni dell’ultimo anno degli indirizzi di Arti figurative di Architettura e Ambiente, di Audiovisivo-Multimediale e Design dell’Oreficeria. Lo scorso 1° giugno il frutto di questo percorso – che si è sviluppato attraverso lockdown e didattica a distanza – è stato oggetto di una affascinante presentazione con video ed esposizione dei lavori all’interno della Concattedrale che ha visto coinvolti anche dei rappresentanti di Federpreziosi Confcommercio Taranto attivi sostenitori dell’iniziativa. “Il progetto -secondo l’unanime pensiero dei ragazzi e delle ragazze del 5° anno – ci ha permesso di fare un salto nel tempo e comprendere pienamente il valore che questa meravigliosa opera ha nella storia della nostra città. Vedere con i nostri occhi la concattedrale, studiarne le meravigliose forme e il lavoro grazie al quale fu costruita, è stato il fondamentale punto di partenza, dal quale è iniziato un percorso formativo basato sulla comprensione e rielaborazione di questa preziosa struttura. Dopotutto, è compito del designer percepire la vita, l’anima che c’è dietro le cose, prima ancora di proporre un’idea, un cammino artistico che le faccia rivivere. I gioielli hanno dentro, nell’estetica e nella funzionalità, una bellezza che può essere scoperta in modi diversi. D’altronde la simulazione di un vero e proprio lavoro ha permesso di calarci nei panni di un professionista, facendoci comprendere sia il valore dell’accessorio moda, sia le tecniche per conferirgli funzionalità e bellezza. L’iter progettuale che, grazie al ‘prezioso’ coordinamento della professoressa Concetta Solidoro, si è concretizzato nell’elaborazione di un brand che comprende ‘gioielli moda’ e ‘gadgets, impreziositi da applicazioni in metallo e altri elementi progettati e realizzati personalmente da noi studenti del corso, in grado, almeno queste le nostre intenzioni, rispecchiare la bellezza e la funzionalità della nostra Gran Madre di Dio”.

Alle donne piaceranno i gioielli virtuali? Chiediamolo a loro! – Sono sempre più frequenti le incursioni nei trend digitali del momento da parte delle maison orologiere e dei brand di gioielleria: tecnologia blockchain, Nft, web3 e metaverso. E tutto fa presumere che per il comparto sia solo l’inizio, che siano i primi passi in un universo sterminato che si sta cominciando a esplorare. Panerai, in occasione del lancio di un suo nuovo modello, oltre ad offrire un’experience fisica agli acquirenti ha proposto e un Nft artistico che porta nel web3 mentre Gucci ha appena svelato ‘Gucci Town’, quartiere virtuale nell’ecosistema della piattaforma Roblox, uno spazio digitale permanente che è una vera e propria boutique dove i visitatori possono acquistare articoli digitali da collezionare o con cui accessoriare i loro avatar. Questi sono solo due esempi di un comparto che guarda con curiosità e interesse a questi nuovi universi digitali in cui è facile prevedere ci saranno a breve molti altri viaggi.

n. 102/2022 |APPUNTI DEL GIORNO| Venerdì 3 Giugno 2022 — S. Carlo Lwanga

leggi anche

n. 188/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

Prezzo dell’oro mosso questa mattina sui mercati delle materie prime: il metallo prezioso con consegna …

Powered by Rodolfo Bartucca