Home » appunti » n. 135/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

n. 135/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

Resta ai minimi degli ultimi 11 mesi il prezzo dell’oro sui mercati. 11 metallo con consegna immediata passa di mano a 1708 dollari l’oncia (-0,2%), pari a 53,50 euro al g., in parallelo con l’andamento del dollaro.

Siamo tutti in attesa… – Proseguono le trattative tra i partiti per decidere il futuro del governo e della legislatura con un occhio puntato sull’agenda sociale che non consente deroghe tantomeno un esercizio provvisorio in attesa di un ipotetico voto. Oramai siamo al limite in questa giornata decisamente calda, che coincide con la più torrida dal punto di vista meteorologico. A stretto giro, le comunicazioni del presidente del Consiglio Mario Draghi previste stamane al Senato a partire dalle 09.30. Il testo dell’intervento sarà successivamente depositato alla Camera prima dell’inizio del dibattito sulla fiducia a Palazzo Madama. L’eventuale voto, dopo le comunicazioni del premier, e la replica successiva alla discussione in Aula, potrebbe avvenire intorno alle 19.00. Sono proseguiti intanto sino a tarda notte incessanti appelli al presidente dimissionario a restare sulla tolda di comando dell’esecutivo a Palazzo Chigi. Si è trattato ma si tratta ancora, è il caso di dirlo, ad oltranza per trovare una via d’uscita alla crisi e dare vita a un Draghi bis.

Confcommercio sui dati della Congiuntura – “I consumi rallentano, l’inflazione cresce, il conflitto in Ucraina continua e preoccupa la prospettiva delle restrizioni monetarie. In questo contesto, la crisi politica rischia di ripercuotersi pesantemente su quella economica. Serve, invece, la guida di Draghi e un’azione di governo sempre più efficace per gestire al meglio le risorse del PNRR, la legge di bilancio e le riforme strutturali che il Paese attende”: così il Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli commenta la nota sull’andamento economico diffusa ieri dalla Confederazione.

Bonus energia proroga prevista – Arriva un’altra mini-proroga – dal 2 al 21 agosto – degli sconti fiscali da 30,5 centesimi al litro per benzina e gasolio. E la mossa, frutto ancora una volta di un decreto interministeriale targato Ministero dell’Economa e Finanze e Ministero Transizione ecologica, va letta come un anticipo dell’intervento più strutturato atteso con il decreto di fine luglio, decreto che dovrebbe occuparsi dell’estensione dei bonus fiscali sull’energia anche in caso di mancata ricomposizione della crisi di governo.

Top inflazione euro – Il tasso di inflazione annuo dell’area euro è salito al livello record dell’8,6% nel giugno 2022 rispetto all’8,1% di maggio. Un anno prima il tasso era dell’1,9%. Lo comunica Eurostat, l’ufficio di statistica dell’Ue confermando la stima spot fornita a inizio mese. La componente principale resta l’energia (+4,19 punti percentuali), seguita da prodotti alimentari, alcol e tabacco (+1,88 punti), servizi (+1,42 punti percentuali) e beni industriali non energetici (+1,15 punti). Nell’UE l’inflazione a giugno è stata del 9,6% rispetto all’8,8% di maggio. Nel 2021 il tasso era del 2,2%.

Dopo la tregua fiscale anche quella previdenziale. A partire dal prossimo 25 luglio e fino al 31 agosto 2022 compreso saranno sospese le notifiche da parte dell’Inps di note di rettifica e le diffide di adempimento. Non solo. Sempre nello stesso periodo, saranno interrotte anche le elaborazioni delle richieste verso il sistema DurcOnLine per la verifica della regolarità contributiva ai fini della fruizione dei benefici normativi e contributivi previsti dalla normativa in materia di lavoro e legislazione sociale tramite il sistema di dichiarazione preventiva di agevolazione (D.P.A). Nello stesso periodo, inoltre, sarà interrotta anche la trasmissione dei crediti all’Agente della riscossione.

Orologi svizzeri pronti per una corsa ad ostacoli – Gli orologi svizzeri proseguono la loro ascesa, complice la forte domanda globale nel primo semestre di quest’anno con l’unica eccezione del mercato cinese e di Hong Kong, complici le restrizioni governative per arginare l’epidemia da Covid 19. Un mercato quello dell’orologeria elvetica – ha affermato dal suo osservatorio mensile la Fédération de l’Industrie Horlogere Suisse – che non ha risentito delle condizioni macroeconomiche, geopolitiche e sanitarie acuitesi dall’invasione russa dell’Ucraina. Le esportazioni di orologi svizzeri tra gennaio e giugno 2022 sono ammontate a 11,9 miliardi di franchi, con una crescita dell’11,9% rispetto al primo semestre del 2021. Il 70% delle esportazioni è rappresentato da orologi con movimento meccanico. Le previsioni per l’industria orologiera svizzera nel 2022 rimangono ottimistiche, nonostante le prospettive presentino un maggiore grado di incertezza. Gli orologi continueranno a beneficiare di una domanda sostenuta e dell’attrattività legata al mercato del lusso. Tuttavia, il fatturato del settore sarà influenzato da diversi ostacoli quali le difficoltà nell’approvvigionamento di materie prime, l’aumento dei costi dell’energia e dei trasporti, la mancanza di manodopera e le quotazioni in rialzo del franco svizzero.

Comunicazione tradizionale e digitale per gioielli italiani a Hong Kong – L’ICE—Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, comunica che, nell’ambito dell’attività promozionale a favore della gioielleria, intende avviare azioni di comunicazione promozionale per le aziende del settore, con un booklet dedicato alla gioielleria italiana, da pubblicare orientativamente nell’edizione di settembre 2022 della rivista di Hong Kong “Global Jewelry Special”. La rivista, sia cartacea che digitale, ha una tiratura di oltre 300.000 copie e intende proporsi come collegamento ideale tra gli acquirenti e i produttori, disponendo di una banca dati di oltre 100.000 buyer.

n. 135/2022 |APPUNTI DEL GIORNO| Mercoledì 20 Luglio 2022 — S. Elia Profeta

leggi anche

n. 151/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

Scenari internazionali – La campagna elettorale agli sgoccioli si fa di fuoco e crescono le …

Powered by Rodolfo Bartucca