Home » appunti » n. 190/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

n. 190/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

Esposizione e Racconto sul Gioiello a Roma – Stamane alle 09.30 parte “la grande avventura” di Federpreziosi Confcommercio Roma che, assieme all’Università La Sapienza, presenta il progetto formativo Gioiello: Forme e Culture. Ne abbiamo scritto a più riprese in queste ultime settimane e, a costo di essere ripetitivi, sottolineiamo come un’iniziativa tesa a formare le nuove leve del settore strizzando l’occhio al mondo artigiano può creare nuova cultura anche attraverso l’uso delle mani degli artigiani capitolini coinvolti in una parte del progetto. Approfittiamo di questo richiamo per soffermarci proprio sull’aspetto delle mani dell’artigiano, poiché non mancano le riflessioni personali di chi scrive. D’altronde, come sosteneva lo storico dell’arte Henri Focillon nel suo celebre “Elogio della Mano”, la mano dell’uomo è azione: afferra, crea, a volte si direbbe che pensi. In stato di quiete, non è un utensile senz’anima, un attrezzo abbandonato sul tavolo o lasciato ricadere lungo il corpo: in essa permangono, in fase di riflessione, l’istinto e la volontà di azione e non occorre soffermarsi a lungo per intuire il gesto che si appresta a compiere. La mano è dunque, al contempo, simbolo di pensiero, di consapevolezza e di azione. Attraverso di essa l’artista – nel nostro caso l’orafo – svolge il personale processo creativo, una vera e propria “techne” che coinvolge finezza intellettuale e sapienza realizzativa. Elogiare la mano “pensante” dell’uomo significa ridare valore e dignità alla maestria artigianale, che si pone in dialogo con la materia per perpetuare quella produzione orafa che vede i nostri distretti produttivi primeggiare sui mercati. Chi scrive queste righe guarda con profondo rispetto alla professione orafa, se non altro per le proprie origini: gli orafi sono artisti e artigiani insieme, ideano e traducono attraverso la maestria delle loro mani quanto hanno concepito con il fervore della loro fantasia. Ciò che producono è il frutto “unico” di un lavoro “paziente” dominato dalla “calma”, che ha in sé l’anima e la ricchezza di chi lo ha realizzato. In particolare oggi che le leggi del vivere quotidiano si conformano in maniera sempre più preponderante a quelle del mercato inducendoci ad affrontare il tempo come un nemico da battere, in un’ansia di accelerazione che diviene quasi ossessiva, siamo dell’idea che la calma e l’attenzione siano valori da recuperare. È forse per questo che tutto ciò che ci rimanda in qualche modo alla tradizione, a una paziente dedizione e cura del dettaglio esercita su di noi un fascino assoluto, in un’epoca quale è la nostra, in cui fermarsi non è concesso e il tempo è un lusso. Ben venga, dunque la valorizzazione, anche in chiave innovativa, del mondo dell’artigianato orafo in cui fortunatamente la “bottega” è ancora una realtà non troppo rara. Un microcosmo sospeso tra una vecchia foto in bianco e nero ed un’immagine digitale ad altissima risoluzione che grazie alla pluralità di iniziative tese a valorizzarle, ultima in ordine di tempo quella odierna, che fondendo teoria e pratica, aula e laboratorio, storia e futuro, sono in grado di attrarre nuove leve: il nostro futuro prossimo. https://confcommercioroma.it/eventi/17-novembre-gioiello-forme-e-culture/

Risveglio dell’oro – Dopo un lungo periodo di debolezza il metallo giallo ha improvvisamente ritrovato vigore: negli ultimi giorni si è apprezzato registrando la miglior performance da marzo 2020. Stamane i mercati aprono a a 1762,87 dollari l’oncia pari a 54,64 euro al g. Una ripresa notevole, che colpisce ancora di più se messa a confronto con quanto è accaduto da inizio anno con il valore del lingotto diminuito in media dello -0,53%. Sissi Bellomo nell’articolo Oro, ecco perché si è risvegliato e corre verso 1.800 dollari l’oncia pubblicato su il sito de II Sole 24 Ore in alcuni passaggi afferma: “Da un momento all’altro è arrivata l’inversione di tendenza: l’oro ha ripreso quota, superando resistenze tecniche che sbarravano la strada verso la soglia psicologica dei 1.800 dollari l’oncia. E a ruota sono saliti anche gli altri metalli preziosi, con l’argento che è volato sopra 22 dollari l’oncia, record da 5 mesi, e il platino a livelli che non toccava da 8 mesi, oltre 1.030 dollari. Il World Gold Council ha evidenziato, in queste ultime settimane anche un boom di acquisti di barre e monete da investimento: +36% a 351 tonnellate, un record dal 2011, A favorire l’oro c’è molto probabilmente anche la débócle delle criptovalute, che qualcuno aveva considerato una valida alternativa al lingotto. Il Bitcoin ha ormai perso oltre i175% dai massimi di un anno fa e lo scandalo Ftx potrebbe aver dato il colpo di grazia, riportando gli investitori verso rifugi più collaudati. Anche se lo scenario appare in evoluzione — con qualche elemento di novità che potrebbe fornire supporto ai prezzi — a guidare le danze è ancora la Fed e la performance dell’oro anche nei prossimi mesi dipenderà soprattutto dal suo orientamento di politica monetaria”.

Allestire la vetrina: autorevoli istruzioni – Il sito Le Bussole di Confcommercio si arricchisce di una serie di articoli ed esempi pratici sull’allestimento delle vetrine durante l’anno, seguendo il calendario delle varie festività, occasioni commerciali. Gli articoli sono realizzati con il contributo di Cristina Pisani, consulente esperta di vetrine e Visual Merchandising, autrice di manuali rivolti agli operatori commerciali, nonché collaboratrice presso l’Università di Parma, lo IED di Torino e di alcune Associazioni Territoriali di Confcommercio in qualità di docente e formatrice in Comunicazione Visiva e Visual Merchandising. Come già riportato qualche giorno or sono, è già on line l’articolo Prima di allestire una vetrina – Istruzioni per l’uso, propedeutico a qualunque allestimento festivo con suggerimenti anche sul calendario minimo delle modifiche di una vetrina, e l’articolo Come allestire le vetrine per il prossimo Natale.

n. 190/2022 |APPUNTI DEL GIORNO| Giovedì 17 Novembre 2022 — S. Elisabetta d’Ungheria

leggi anche

n. 187/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

Costante stamane l’oro rispetto alla scorsa settimana. 11 metallo prezioso con consegna a dicembre è …

Powered by Rodolfo Bartucca