Home » appunti » n. 70/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

n. 70/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

L’oro di Roma – Oggi 21 aprile si celebra il Natale di Roma, una grande avventura cominciata nel 753 avanti Cristo…Alberto Angela intervistato dal Messaggero… “Al di là della data un po’ simbolica della fondazione, quello che importa a tutti è che l’età romana ha plasmato il nostro modo moderno di vivere: dall’arte all’abitudine del buon cibo e ai piaceri conviviali, dalla moda all’arredamento, dalle lingue alla genetica delle popolazioni. Perfino la religione che c’è in Europa ha avuto un forte impulso dall’età romana. I caratteri che noi usiamo sullo smartphone sono romani. Parigi e Londra, così come tante altre città europee, sono state fondate dai romani. Il made in Italy è stato inventato nell’Urbe.” Non va trascurato il contributo dei Romani nell’affermazione dell’arte orafa e del valore che il gioiello ha ricoperto, con sempre maggiore enfasi, nella società umana. Causa la scarsità del metallo giallo, nel corso dei primi secoli della sua storia furono emanate norme volte a regolamentarne l’utilizzo; basti pensare alla Legge delle XII tavole (450-451 a.C.) che limitava la quantità d’oro concessa ai morti nella sepoltura o alla Lex Oppia (215 a.C.) che impediva alle donne di indossarne più di 15 grammi per l’ornamento personale. Tuttavia, in tarda età repubblicana (I sec. a.C.) si evidenziò un deciso cambio di rotta. I Romani, affascinati dalla creazione dei gioielli, prendendo come spunto la raffinatezza della lavorazione e lo splendore dei monili della Magna Grecia (consigliata visita al Museo Archeologico di Taranto) e la creatività degli Etruschi (altrettanto consigliato il Museo Nazionale Villa Giulia a Roma), cedettero al desiderio di ostentazione. A livello sociale, nell’antica Roma i gioielli iniziarono ad essere un mezzo per distinguere le varie classi sociali. D’altronde i Romani furono i primi a utilizzare l’anello come segno di fidanzamento, oltre che a riconoscergli le funzioni di sigillo e di talismano. Da allora l’inarrestabile corsa del gioiello che racchiude in sé cultura e tradizioni e molto altro ancora.
Ipotesi scostamento di bilancio – Via libera nell’Aula del Senato alla risoluzione che approva la relazione del Governo al Parlamento sul Def che aggiorna gli obiettivi di finanza pubblica e il relativo piano di rientro del saldo strutturale verso l’Obiettivo di Medio Termine (OMT), alla luce del mutato quadro macroeconomico e di finanza pubblica. Inoltre, il Governo dovrà valutare l’ipotesi di scostamento di bilancio se lo scenario economico dovesse peggiorare.

Peggiorati livelli di sicurezza – Si è tenuta la nona edizione della Giornata nazionale di Confcommercio “Legalità, ci piace!”, l’appuntamento annuale di Confcommercio per fare il punto sulla diffusione dei fenomeni illegali e il peso della criminalità sull’economia reale. La giornata è stata caratterizzata dagli interventi del presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli e del sottosegretario al Ministero degli Interni, Ivan Scalfarotto. Quest’anno l’Ufficio Studi Confcommercio ha incentrato la sua indagine sulla diffusione dell’usura che, anche a causa della pandemia, è diventata la piaga principale per le imprese. Secondo i dati presentati dal direttore Mariano Bella, quasi il 12% delle imprese del terziario di mercato percepisce un peggioramento dei livelli di sicurezza nel 2021. Il fenomeno è più accentuato nelle grandi città (16,2%), al Sud (16,6%), per le imprese del commercio al dettaglio alimentare (15,1%) e per gli alberghi (20%). L’usura è il fenomeno criminale percepito in maggior aumento dagli imprenditori del terziario di mercato (per il 27%), seguito da abusivismo (22%), racket (21%) e furti (21%). Il trend è più marcato nelle grandi città e al Sud dove l’usura è indicata in aumento dal 30% delle imprese. Oltre ad essere percepito come il reato che aumenta di più, l’usura è anche un fenomeno che penalizza lo sviluppo delle imprese e frena la crescita. L’11% degli imprenditori ha avuto notizia diretta di episodi di usura o estorsione nella propria zona di attività. Il 17,7% degli imprenditori è molto preoccupato per il rischio di esposizione a usura e racket. Un timore che è più elevato nelle grandi città (22%), al Sud (19,1%) e per le imprese del commercio al dettaglio non alimentare (per il 20%).

Affascinati dal metaverso – Davide Dal Maso classe 1995 – social media coach e penna del Sole 24 Ore, presente nella lista degli Under30 leader del futuro di Forbes, relatore agli incontri sul digitale di Federpreziosi – in un suo articolo a proposito di Metaverso ci informa che “la Gen Z e la Gen Alpha (dal 2010 in poi) ne sono attratti e ci stanno già sbarcando. L’idea di vivere il mondo online in modo più coinvolgente apre a tante possibilità e a nuove tecnologie. In questi “mondi virtuali” ci sarà spazio per tanti business. L’importante è non giudicare e non disprezzare a priori questi ambienti su cui le aziende più smart si stanno già lavorando”. Sono 350 milioni le persone che già abitano il metaverso, 43 i mondi digitali attualmente esistenti. È questa la mappa mondiale della nuova dimensione virtuale con cui ci confronteremo nel mondo del lavoro e in quello dell’intrattenimento nei prossimi tre-cinque anni. Un decennio è il lasso temporale che ci separerebbe — secondo gli analisti — dall’invasione del metaverso nelle nostre vite. Già oggi, sfogliando quotidiani economici o semplicemente navigando in rete vengono esaltate le potenziali e immaginifiche applicazioni di un universo immersivo a ogni dimensione economica e sociale, tanto da farlo definire da molti come l’ulteriore evoluzione del web che spalanca le porte all’ennesima rivoluzione industriale. Ormai non c’è personaggio — dagli sportivi ai trend setter — che non paventi progetti e attività nel metaverso, aziende, anche del campo orafo gioielliero ed orologiero, che non aprano divisioni apposite, che non inaugurino attività a effetto. Molti brand del settore si stanno portando avanti col ‘lavoro’, per potersi fregiare di essere tra i primi ad averne sperimentato le potenzialità. Intanto, in attesa di avere un avatar, ci affidiamo alle esperienze altrui …

n. 70/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|  Giovedì 21 Aprile 2022 — S. Anselmo

leggi anche

n. 66/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

Oro in calo sui mercati. metallo con consegna immediata scende dello 0,20% a 1977,205 dollari …

Powered by Rodolfo Bartucca