Home » In Primo Piano » PROTEZIONE DEL CORALLO DI TORRE DEL GRECO – DOSSIER PRESENTATO ALL’UNESCO

PROTEZIONE DEL CORALLO DI TORRE DEL GRECO – DOSSIER PRESENTATO ALL’UNESCO

CONFERENZA STAMPA IL 21 NOVEMBRE 2016

Tommaso Mazza
Tommaso Mazza

16 Novembre 2016 – “Abbiamo intrapreso una strada che deve essere vista come una strategia territoriale di medio periodo in cui tutti gli attori interessati potranno e dovranno fare la loro parte!” Dallo scorso marzo Tommaso Mazza lavora alla guida del Comitato Promotore delle iniziative per inserire “La lavorazione artigianale del Corallo e del Cammeo di Torre del Greco” nella lista del Patrimonio Immateriale dell’Umanità e a settembre è stato presentato alla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO il dossier documentale per l’avvio delle procedure.

Si tratta di un progetto ambizioso che coinvolge la città intera e il cui iter è complesso.  Si è solo agli inizi, ma l’importanza dell’iniziativa ha trovato il supporto di autorevoli esponenti del mondo della politica, dell’economia, della cultura e del mondo scientifico, che testimoniano i risultati già raggiunti con la loro presenza il 21 Novembre alla Conferenza Stampa a Torre del Greco presso l‘Istituto Superiore “Francesco Degni”: il Sottosegretario ai Beni Culturali On. Prof. Antimo Cesaro, il Sottosegretario alla Difesa On. Dott. Gioacchino Alfano, l’assessore regionale alle attività produttive On. Prof. Amedeo Lepore, il Presidente dell’Unione industriali di Napoli Ing. Ambrogio Prezioso, la Dirigente scolastica del Degni Dott.ssa Rossella Di Matteo e la consulente tecnica del Comitato Promotore, Dott.ssa Francesca Vitelli.

cerimonial-sword-that-belonged-to-napoleon-i-1808-1809-1A fare gli onori di casa saranno il Sindaco di Torre del Greco, Dott. Ciro Borriello e il presidente del Comitato promotore, Dott. Tommaso Mazza.

I partecipanti all’incontro avranno modo di visitare “Museo del corallo e del cammeo” di Torre del Greco in quella che un tempo fu la Regia Scuola per l’incisione dei cammei dedicata alla principessa Maria di Piemonte ora sede dell’Istituto d’Arte Degni, uno fra i più antichi d’Italia, e di assistere alla dimostrazione in diretta delle fasi della lavorazione artigianale del corallo e del cammeo offerta dagli studenti.

“Includere La lavorazione artigianale del Corallo e del Cammeo di Torre del Greco nella lista del Patrimonio Immateriale dell’Umanità” afferma il presidente di Federpreziosi Confcommercio Giuseppe Aquilino “contribuirebbe a sensibilizzare la comunità internazionale nei confronti di quella che è da considerare una vera e propria arte e salvaguardare un’inestimabile ricchezza di competenze e di professionalità”.

invito-unesco-2016-1

leggi anche

STORIA, CULTURA E IDENTITÀ: IL CORALLO E IL CAMMEO DI TORRE DEL GRECO

Roma, 30 Novembre 2018 – Dal 3 al 9 dicembre p.v. a Roma e Provincia …

Powered by Rodolfo Bartucca