Home » appunti » n. 14/2024 |APPUNTI DEL GIORNO|

n. 14/2024 |APPUNTI DEL GIORNO|

Prezzo dell’oro poco mosso questa mattina sui mercati delle materie prime: il metallo prezioso con consegna immediata (Gold spot) passa di mano a 2018,87 dollari l’oncia pari a 59,89 euro al g.

Tassi d’interessi fermi! – La Banca Centrale Europea ha deciso di lasciare i tassi di interessi invariati al 4,50% nell’area dell’euro. Ad annunciarlo è stata la presidente della Bce Christine Lagarde al termine della riunione del direttivo ieri a Francoforte. Il tasso sui depositi è al 4% e quello sui prestiti è al 4,75%. 

Definitivo il concordato preventivo biennale – Come annunciato ieri, via libera dal Consiglio dei ministri al concordato preventivo biennale per le partite IVA. Interesserà oltre 4,1 milioni di contribuenti, ovvero due milioni e 420 mila soggetti ISA, e un milione e settecentomila forfettari con flat tax al 15%. Il Governo, infatti, ha accolto il parere parlamentare non limitando la platea ai soli contribuenti virtuosi con “pagelle fiscali” ISA con voto almeno 8. La misura consente al contribuente di bloccare per il biennio la base imponibile su cui calcolare le imposte. La proposta verrà fatta dall’Agenzia delle Entrate. Si potrà aderire entro il 15 ottobre. Il concordato preventivo decadrà se il Fisco dovesse verificare che il contribuente ha occultato oltre il 30% degli incassi. L’accordo potrà essere sciolto anche dal contribuente a fronte del crollo di almeno il 60% del fatturato.

Dimmi da dove vieni e che strada fai – Crescono consapevolezza e sensibilità da parte dei consumatori e delle istituzioni sul tema della sostenibilità sia sociale che ambientale. Vogliono sapere e si informano sull’origine dei prodotti che acquistano. Le ricerche evidenziano che l’80% dei clienti del settore lusso, in particolare i millennials, preferiscono marche che siano socialmente responsabili.  Anche il settore dell’oreficeria e della gioielleria, ovviamente, è fortemente coinvolto sull’argomento. Il tema è stato occasione di confronto a Vicenzaoro con Bruno Spinazzè, formatore di Galdus, ente di formazione con sede a Milano, specializzato in percorsi di qualificazione e specializzazione professionale con esperienza decennale nel nostro settore, il quale ha illustrato le attività che a breve verranno messe in campo per promuovere e diffondere tra le fila degli operatori del settore la certificazione RJC Responsible Jewellery Council-RJC. Come sottolineato a più riprese in questi Appunti, il Responsible Jewellery Council è un’organizzazione non profit fondata nel 2005 che si pone la missione di promuovere nel contesto dell’industria dei preziosi pratiche responsabili da un punto di vista etico, sociale ed ambientale, che rispettino i diritti umani lungo tutta la filiera produttiva dei gioielli. Se l’obiettivo di RJC è costruire una filiera responsabile per diamanti, gemme colorate, argento, oro e platinoidi “dalla miniera al consumatore”, l’obiettivo di Galdus è fornire un supporto essenziale ed efficace alle aziende che decidono di intraprendere il percorso di certificazione per accrescere la propria  reputazione aziendale e la fiducia dei consumatori, dimostrando di lavorare eticamente, nel rispetto di diritti umani, tutelando l’ambiente e ponendo in essere corrette prassi gestionali. La proposta si articola in tre tipologie di attività, due formative on line – al via nel mese di aprile – e una consulenziale, pensate in sequenza per gli operatori che desiderano intraprendere il percorso completo; potranno anche essere fruite in modo parziale in relazione alla specifica situazione e agli obiettivi aziendali. Un’ottima opportunità per migliorare la propria impresa e per avviare un percorso di crescita in un ambito sempre più strategico che è quello etico-sociale e della sostenibilità. Per saperne di più clicca qui

Contraffazione: la strada facile del web – Trenta persone indagate per produzione e commercializzazione di gioielli contraffatti e 920 gioielli in argento sequestrati, oltre a 250 grammi dello stesso materiale. È il bilancio dell’operazione della Guardia di Finanza di Alessandria su una compravendita di materiale contraffatto attraverso i social network, operazione coordinata dalla locale Procura. Le indagini sono iniziate nel 2017 a seguito di una segnalazione anonima che indicava una pagina privata su Facebook nella quale erano presentati gioielli marchiati “Tiffany & Co” accompagnati anche dalle relative confezioni, messi in vendita a un prezzo molto inferiore (oltre la metà) di quello di listino.

IEG supera i target di crescita – Via libera da IEG-Italian Exhibition Group al piano strategico 2023-28 con ricavi consolidati attesi sopra i 300 milioni di euro e un ebitda adjusted di 90 milioni (margine al 28%). La posizione finanziaria netta è attesa a 3 milioni a fronte di un piano di investimenti da 172 milioni. I dividendi ammonteranno a 16-21 milioni di euro. La stima di quest’anno vede ricavi consolidati compresi fra 234 e 239 milioni di euro, un ebitda adjusted di 56-58 milioni e una posizione finanziaria netta compresa fra 66 e 70 mln.
Forti dei risultati conseguiti nel 2023 che hanno superato gli obiettivi previsti dal piano 2022-2027”, ha sottolineato l’ad Corrado Peraboni, “presentiamo un piano strategico con obiettivi ancora più ambiziosi, che prevede una crescita robusta in Italia e lo sviluppo internazionale anche attraverso il consolidamento delle piattaforme esistenti.”

n. 14/2024 |APPUNTI DEL GIORNO| Venerdì 26 Gennaio 2024 – SS. Tito e Timoteo

leggi anche

119/2024 |APPUNTI DEL GIORNO|

Avvio in rialzo per l’oro. Stamane la quotazione spot è pari a 70,52 euro al …

Powered by Rodolfo Bartucca