Home » appunti » n. 62/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

n. 62/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

La Speranza – Oggi alla presenza del presidente Mattarella e del ministro Franceschini la cerimonia che dà il via alle iniziative culturali a Procida, capitale della cultura 2022. Attesa per la lectio magistralis sulla Speranza del giovane diciottenne campano Giovanni D’Antonio. Ne abbiamo tanto bisogno.

Il dettaglio a febbraio – Da febbraio il valore delle vendite al dettaglio registra, nel complesso, una crescita sia in termini congiunturali sia in termini tendenziali. È quanto emerge nel rilevamento mensile Istat. L’incremento, tuttavia, è più contenuto se si considera la misura in volume. A livello merceologico, la crescita congiunturale dell’ultimo mese riguarda esclusivamente i beni non alimentari, tra cui gioielli ed orologi +8,1% mentre risultano in flessione gli alimentari, sia in valore sia in volume. Le vendite sono in aumento tendenziale in tutte le diverse forme distributive in special modo nei discount. Anche le vendite on-line tornano a crescere dopo le diminuzioni dei due mesi precedenti. La persistenza — afferma l’Ufficio Studi di Confcommercio – di tassi d’inflazione elevati nei prossimi mesi, soprattutto nell’area delle spese obbligate, rischia di compromettere le possibilità di recupero di quei segmenti di consumo la cui domanda era stata drasticamente ridotta nei mesi più difficili del 2020-2021. La fragilità del quadro complessivo dei consumi è testimoniata da un ritorno a un assetto classico della fase di incertezza: crescita delle vendite dei discount e ritorno prepotente dell’e-commerce.

Caccia al consumatore Z – L’ascesa delle nuove generazioni ha generato un cambiamento radicale nei modi di consumare, comportarsi e reperire informazioni e ha portato le aziende a individuare nuove strategie di marketing in grado di comunicare più efficacemente e di influenzarne gli acquisti. Si è così diffuso il ruolo di influencer marketing e influencer opinion leader, blogger, tiktoker o youtuber, capaci di esercitare una vera e propria influenza sui propri seguaci o follower. Chiara Dal Ben, Marketing & Innovation Director di FLU — Part of Uniting Group intervenuta nel corso dei Digital Talks organizzati da Federpreziosi a VicenzaOro ha affermato che “Il settore della gioielleria ha la necessità di sperimentare le più innovative forme di comunicazione, coinvolgendo gli influencer per raggiungere i propri obiettivi, che siano essi di awareness o di vendita”. Supportano questa affermazione le risultanze di un recente studio di Boozle che evidenzia come ben 6,7 giovanissimi su 10 si affidano agli influencer per le loro scelte di acquisto, a dimostrazione del fatto che i consumi sono diventati un processo sociale. Nelle loro scelte, i nati tra il 1995 e il 2010 che fanno parte della Generazione Z, non sono autonomi: il 67% di loro si affida alle indicazioni degli influencer che individuano sui social media, a partire da Instagram e TikTok. Gli ultimi dati dell’Upa (Utenti pubblicità associati), che raggruppa le maggiori realtà attive nella promozione pubblicitaria, lo confermano: nel 2021 la stima degli investimenti in influencer marketing in Italia parla di 272 milioni di euro, con una crescita del +12% rispetto al 2020. Ricorrono a questa leva ormai quasi tutti i settori: dal fashion – gioielli e orologi compresi — alla cosmetica, dalla tecnologia all’automotive, fino al largo consumo. È un mercato, secondo l’Upa, che rappresenta tra il 3 e il 4% alla degli investimenti pubblicitari. E se l’influencer fosse virtuale? Questa è un’altra storia

Diamanti da investimento a giudizio – Si è concluso ieri a Milano davanti al gup – Giudice dell’Udienza Preliminare – il procedimento per la presunta truffa dei c.d. diamanti da investimento nei confronti di ventidue imputati, procedimento che nei mesi scorsi, per circa ottanta imputati è stato trasferito per competenza territoriale a Roma, Siena e Verona. Nella fattispecie, Banco Bpm e Banca Aletti hanno patteggiato, Unicredit e i suoi dipendenti sono stati stralciati e passati per competenza a Trieste, mentre una decina di persone e IDB – Intermarket Diamond Business -sono stati rinviati a giudizio con l’accusa di truffa aggravata. Riguardo ai patteggiamenti, Banco Bpm si è visto accogliere la pena concordata con il pm, pari ad una sanzione pecuniaria di 240 mila euro e una confisca di 293 mila euro, mentre Banca Aletti ha versato solo una sanzione di 56 mila euro. Il dibattimento si aprirà il prossimo 30 giugno davanti alla prima sezione penale del tribunale milanese.

Insanguinati anche gli smeraldi – Il Sole-Ore web di oggi, in un articolo di Roberto Galullo, riporta l’attenzione su una “guerra sporca” scoperta grazie a due report di fine 2021 messi a punto da Global Financial Integrity, centro studi statunitense con sede a Washington specializzato nei flussi di denaro e nei traffici commerciali illeciti, corruzioni e riciclaggio. È una guerra che ha visto e vede protagonisti gli smeraldi colombiani il cui commercio da decenni viene sfruttato da criminali e gruppi paramilitari che, grazie alla scarsa regolamentazione statale hanno sfruttato i proventi del loro contrabbando e della vendita sul mercato nero internazionale.

leggi anche

n. 211/2022 |APPUNTI DEL GIORNO|

Stamane il lingotto con consegna immediata è quotato a 1.804,05 dollari l’oncia pari a 54,43 …

Powered by Rodolfo Bartucca